Cerca
Filters
Chiudi

HYALISTIL 0,2% COLL FL 5ML

HYALISTIL 0,2% COLL FL 5ML
Disponibilità: Disponibile
Produttore:: SIFI SpA
€16,00
Specifiche di prodotto
Info HYALISTIL 0,2% COLL FL 5ML
Denominazione HYALISTIL 0,2% COLLIRIO, SOLUZIONE
Principi attivi HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml 1 ml di collirio, soluzione contiene: Principio attivo: Acido ialuronico sale sodico mg 2 Eccipienti: tiomersale Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose da 0,25 ml 1 ml di collirio, soluzione contiene: Principio attivo: Acido ialuronico sale sodico mg 2 Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
Eccipienti HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml Sodio cloruro - Potassio cloruro - Sodio fosfato monobasico monoidrato - Disodio fosfato dodecaidrato - Tiomersale - Acqua depurata. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose Sodio cloruro - Potassio cloruro - Sodio fosfato monobasico monoidrato - Disodio fosfato dodecaidrato - Acqua depurata.
Indicazioni terapeutiche Trattamento sintomatico della sindrome dell’occhio secco.
Controindicazioni-effetti indesiderati Ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Ipersensibilità verso qualsiasi componente della preparazione.
Posologia Instillare nel sacco congiuntivale due gocce di collirio 3 o più volte al giorno. Prima dell’uso assicurarsi che il contenitore monodose sia intatto. HYALISTIL in contenitore monodose va usato solo immediatamente dopo l’apertura. L’eventuale residuo non deve essere riutilizzato. Applicando le gocce evitare che l’estremità del contenitore venga a contatto con l’occhio o con qualsiasi altra superficie.
Conservazione Conservare a temperatura inferiore a 25 °C. Evitare l’esposizione alla luce ed a fonti di calore.
Avvertenze In caso di somministrazione di soluzioni oftalmiche a scopo curativo sospendere l’instillazione del prodotto. L’uso, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione, in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire idonea terapia. In caso di persistenza o aggravarsi dei sintomi sospendere l’uso e consultare il medico. Tenere lontano dalla portata e dalla vista dei bambini. Istruzioni per l’uso HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml Togliere il cappuccio di protezione e svitare il tappo. Capovolgere il flacone ed instillare il collirio esercitando una lieve pressione sul flacone stesso. Richiudere il flacone avvitando il tappo. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose Staccare la monodose dalla strip. Aprire ruotando la parte superiore senza tirare.
Interazioni Non sono noti ad oggi fenomeni di interazioni di HYALISTIL con altri farmaci. È consigliato comunque evitare l’uso contemporaneo di altre soluzioni detergenti o disinfettanti (ad esempio soluzioni contenenti sali d’ammonio quaternari vedere p. 6.2).
Effetti indesiderati Non sono note reazioni avverse al farmaco né locali, né sistemiche. Questo medicinale contiene tiomersale (un composto organomercuriale) come conservante e, quindi, possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione (vedi sezione 4.3).
Sovradosaggio Non sono mai stati segnalati casi di sovradosaggio.
Gravidanza ed allattamento Non esistono studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza o nell’allattamento. Pertanto il medicinale dovrebbe essere usato solo se il beneficio atteso per la madre è superiore al rischio per il feto.
Specifiche di prodotto
Info HYALISTIL 0,2% COLL FL 5ML
Denominazione HYALISTIL 0,2% COLLIRIO, SOLUZIONE
Principi attivi HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml 1 ml di collirio, soluzione contiene: Principio attivo: Acido ialuronico sale sodico mg 2 Eccipienti: tiomersale Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose da 0,25 ml 1 ml di collirio, soluzione contiene: Principio attivo: Acido ialuronico sale sodico mg 2 Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
Eccipienti HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml Sodio cloruro - Potassio cloruro - Sodio fosfato monobasico monoidrato - Disodio fosfato dodecaidrato - Tiomersale - Acqua depurata. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose Sodio cloruro - Potassio cloruro - Sodio fosfato monobasico monoidrato - Disodio fosfato dodecaidrato - Acqua depurata.
Indicazioni terapeutiche Trattamento sintomatico della sindrome dell’occhio secco.
Controindicazioni-effetti indesiderati Ipersensibilità verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Ipersensibilità verso qualsiasi componente della preparazione.
Posologia Instillare nel sacco congiuntivale due gocce di collirio 3 o più volte al giorno. Prima dell’uso assicurarsi che il contenitore monodose sia intatto. HYALISTIL in contenitore monodose va usato solo immediatamente dopo l’apertura. L’eventuale residuo non deve essere riutilizzato. Applicando le gocce evitare che l’estremità del contenitore venga a contatto con l’occhio o con qualsiasi altra superficie.
Conservazione Conservare a temperatura inferiore a 25 °C. Evitare l’esposizione alla luce ed a fonti di calore.
Avvertenze In caso di somministrazione di soluzioni oftalmiche a scopo curativo sospendere l’instillazione del prodotto. L’uso, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione, in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire idonea terapia. In caso di persistenza o aggravarsi dei sintomi sospendere l’uso e consultare il medico. Tenere lontano dalla portata e dalla vista dei bambini. Istruzioni per l’uso HYALISTIL 0,2% in flacone da 5 ml e da 10 ml Togliere il cappuccio di protezione e svitare il tappo. Capovolgere il flacone ed instillare il collirio esercitando una lieve pressione sul flacone stesso. Richiudere il flacone avvitando il tappo. HYALISTIL 0,2% in contenitore monodose Staccare la monodose dalla strip. Aprire ruotando la parte superiore senza tirare.
Interazioni Non sono noti ad oggi fenomeni di interazioni di HYALISTIL con altri farmaci. È consigliato comunque evitare l’uso contemporaneo di altre soluzioni detergenti o disinfettanti (ad esempio soluzioni contenenti sali d’ammonio quaternari vedere p. 6.2).
Effetti indesiderati Non sono note reazioni avverse al farmaco né locali, né sistemiche. Questo medicinale contiene tiomersale (un composto organomercuriale) come conservante e, quindi, possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione (vedi sezione 4.3).
Sovradosaggio Non sono mai stati segnalati casi di sovradosaggio.
Gravidanza ed allattamento Non esistono studi adeguati e ben controllati sull’uso del medicinale in gravidanza o nell’allattamento. Pertanto il medicinale dovrebbe essere usato solo se il beneficio atteso per la madre è superiore al rischio per il feto.